Musica

Corrado Giuffredi Duets

Il famoso clarinettista Corrado Giuffredi, Primo Clarinetto dell’Orchestra della Svizzera Italiana e solista apprezzato in tutto il mondo, duetta con cinque musicisti altrettanto fantastici. Il film è girato nella splendida cornice di Villa Parisi a Frascati, residenza seicentesca del Cardinale Taverna e della famiglia Borghese.

Playing Portraits - Alessandro Carbonare Trio

La meravigliosa sala della Belle Époque presso la Galleria Nazio style=”font-size:16px”ale d’Arte Moderna di Roma ospita Alessandro Carbonare, notissimo solista di fama internazionale e primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, la violinista Elisa Eleonora Papandrea e il pianista Monaldo Braconi per un imperdibile concerto nella splendida cornice del Museo d’Arte Moderna più importante d’Italia. Arte e musica in un caleidoscopio di ruoli che spesso si invertono.

Jeunehomme - Roberto Prosseda

In questo video, il pianista italiano Roberto Prosseda, specialista di Mozart (ha recentemente registrato le 18 Sonate per pianoforte per Decca), esegue il Concerto per pianoforte K 271 “Jeunehomme” di Mozart con I Virtuosi Italiani. Questa esibizione dal vivo ha avuto luogo a Verona presso la Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico il 19 marzo 2017. Nella stessa sala, Mozart si esibì il 5 gennaio 1770, e gli fu conferita l’appartenenza onoraria alla Società Filarmonica di Verona

The Palladio Experience - Roberto Prosseda

Villa Contarini – Fondazione Ghirardi, costruita sui resti di un antico castello intorno all’anno Mille, rappresenta uno di quei celebri esempi di dimora patrizia che hanno contribuito a creare la cosiddetta “Civiltà della Villa Veneta” ad opera del celebre Architetto Andrea Palladio. Nel 1700, Marco Contarini ampliò l’edificio rendendolo simile ad una Reggia e facendone uno straordinario “luogo teatrale”. Luogo vocato per eccellenza ad accogliere il prezioso recital del pianista Roberto Prosseda.

The Golden Hall Recital - Leonora Armellini

Immerso nel dorato salone di Palazzo Orsato Lazara Giusti del Giardino a Padova nasce il recital di Leonora Armellini. La giovane pianista, già vincitrice del Premio Janina Nawrocka allo Chopin di Varsavia, si esibisce nella sua città natale con un omaggio al grande virtuosismo trascendentale, dagli Studi op. 25 di Chopin e la Dante Sonata di Liszt, fino al genio ri-creatore di Ferruccio Busoni, con la sua elaborazione dalla Fantasia Cromatica e Fuga di Johann Sebastian Bach.